Porto Azzurro

Sino al 1947 Porto Azzurro ha conservato l’antica denominazione di Portolongone, il nome che era stato assegnato al borgo quando venne fondato nel 1603 da Filippo III° di Spagna che intendeva farne una fortificazione a difesa del territorio.

Oggi Porto Azzurro si presenta come un caratteristico borgo di pescatori, circondato da spiagge dorate e dal blu profondo delle acque del canale di Piombino. La caratteristica principale di questo paese risiede nella capacità di offrire ai propri visitatori molti spunti di soggiorno essendo caratterizzato non solo da un ricco patrimonio naturale, ma da un altrettanto prezioso e variegato patrimonio artistico-culturale.
Camminando per gli stretti vicoli e per le stradine intricate del centro storico, si viene immediatamente attratti da un edificio imponente, il celebre Forte San Giacomo. L’edifico venne eretto nel 1602 per far fronte ai continui assalti dei pirati saraceni, ed aveva, infatti, una importante funzione di avvistamento e di protezione, “compito” che mantenne sino ai primi anni dell’Ottocento, quando venne dismesso e trasformato in carcere.